Il Concours Mondial du Sauvignon 2020 si svolgerà in Turenna, nella Valle della Loira, in Francia.

L’undicesima edizione del Concours Mondial du Sauvignon si svolgerà dal 5 al 7 marzo 2020 nei vigneti di denominazione Touraine, situati nel cuore della Valle della Loira. Con una produzione media annua di 220.000 ettolitri, il DOC Touraine è una delle denominazioni più importanti della Valle della Loira. I vigneti si estendono su oltre 5.000 ettari, su entrambe le sponde dello Cher e della Loira.

Il DOC Touraine comprende cinque denominazioni geografiche ognuna delle quali arricchisce la personalità dei vini e sottolinea la specificità dei terroir: Touraine-Amboise, Touraine Azay-le-Rideau, Touraine-Chenonceaux, Touraine-Mesland e Touraine-Oisly.

Sauvignon bianco, il re dei vitigni in Turenna

Il Sauvignon bianco rappresenta oltre la metà del vigneto del DOC Touraine. Il Sauvignon di Turenna è considerato tra i migliori al mondo e ottiene, ogni anno, numerosi premi. Il Touraine bianco gode, oggi, di una grande popolarità presso gli amatori di sauvignon grazie alla qualità della vinificazione che migliora anno dopo anno.

Un vitigno lungo i corsi d’acqua

Le terrazze situate sulle rive del Loira e della Vienna sono costituite di sabbia e di ghiaia trasportata dai corsi d’acqua e depositatasi nel tempo. L’insieme forma il terroirdella Turenna, che conferisce ai vini bianchi freschezza, una nota fruttata e spesso una certa tenerezza, e ai vini rossi frutta, struttura e golosità.

17 denominazioni, 5 DOP e 1 IGP, la Turenna non smette di evolvere. I suoi 1.600 vignaioli sono riuniti in 11 cooperative e producono l’equivalente di 132 milioni di bottiglie ogni anno.

Il clima

Il DOC Touraine gode di un clima oceanico la cui influenza si attenua a mano a mano che si procede verso la parte orientale, all’altezza del meridiano di Tours, come lo testimonia la più grande escursione termica di questa zona. Le precipitazioni annue di circa 5.500 millimetri a ovest possono raggiungere i 650 millimetri a est. I vigneti della Turenna si situano all’incrocio tra le influenze oceaniche e continentali.

I suoli

Per la sua vastità, l’aria geografica del DOC Touraine presenta una diversità di suoli propizia a diversi terroirche consentono la produzione di vini ognuno con uno stile specifico:

  • I “bournais perrucheux”: suoli argillosi e ricchi di silice ai quali si mescolano sabbie mioceniche.
  • I “perruches”: suoli argillosi ricchi di silice
  • Gli “aubuis”: suoli argillo-calcarei, pietrosi, di origine calcarea. Sono suoli caldi e permeabili che poggiano sui primi pendii o “costoni” delle vallate.
  • I “graviers”: suoli delle vallate che poggiano su terrazze formatesi da antiche alluvioni