• Oltre 950 vini iscritti, un incremento dell’11,2% rispetto al 2017
  • L’Austria registra un incremento del 182% delle iscrizioni, battendo tutti i suoi record precedenti
  • 70 degustatori provenienti da 18 paesi, tra cui l’Africa del Sud, il Giappone e la Nuova Zelanda.

Foto della cerimonia di apertura

2 Marzo 2018, (Graz, Austria): Il Concours Mondial du Sauvignon 2018 comincia oggi a Graz, in Austria, nel cuore della regione vinicola della Stiria (Steiermark). Quest’anno saranno in competizione ben 958 vini provenienti da 26 paesi, l’11,2% in più rispetto all’anno scorso nonostante il significativo calo di produzione a livello europeo nel 2017.

70 degustatori professionisti, provenienti da 18 paesi, valuteranno i vini in concorso per due giorni, il 2 e il 3 marzo, e il record di iscrizione è stato raggiunto proprio dall’Austria, regione ospite.

Le numerose iscrizioni dall’Austria, e in particolare dalla Stiria, mostrano che un numero sempre maggiore di produttori desidera investire nell’export per far conoscere l’eccezionale qualità del nostro Sauvignon ai paesi non germanofoni, ha dichiarato Willi Klinger, direttore dell’organizzazione interprofessionale dei vini d’Austria (AWMB). Thomas Costenoble, direttore del concorso, condivide appieno il suo entusiasmo: “Alcune organizzazioni interprofessionali sono estremamente dinamiche e vivono il concorso come un’opportunità di stabilire sinergie e potenziali collaborazioni con altre regioni molto attive. Non si considerano rivali e così cavalcano l’onda di quei prodotti di tendenza graditi dal consumatore, aspetto che li spinge a lavorare insieme.

Il Concours Mondial du Sauvignon è molto di più di un semplice concorso tra regioni produttrici del mondo intero. È innanzitutto un pretesto per avviare degli scambi e un punto di incontro per tutti gli specialisti della filiera.

Dal 1 al 4 marzo, i degustatori – professionisti e giornalisti – avranno un quadro dettagliato e unico del sauvignon austriaco, e in particolare della Stiria. A scandire questo viaggio di quattro giorni, un ricco programma che prevede visite ad aziende vinicole, workshop e degustazioni.

Sono molto felice che il Concours Mondial du Sauvignon abbia il riconoscimento che merita, sia Austria che negli altri paesi, perché è uno dei maggiori concorsi internazionali dedicati al vino bianco. Un paese produttore dal clima fresco come l’Austria e soprattutto una roccaforte del sauvignon come la Stiria non potevano assolutamente mancare un tale evento. Siamo onorati che Graz sia stata scelta per l’edizione 2018 del Concours Mondial du Sauvignon”, ha dichiarato entusiasta Willi Klinger.

I risultati del concorso saranno annunciati durante una presentazione a ProWein, a Dusserldorf, il 18 marzo, dalle 14:00 alle 15:00, nel Forum, Hall 10.

Breve storia del Concours Mondial du Sauvignon

Il concorso è nato nel 2010 su iniziativa dell’ODG Bordeaux e Bordeaux Supérieur per promuovere la propria offerta di vini bianchi e puntare i riflettori su una delle varietà più popolari al mondo. L’evento è poi diventato una sfida internazionale, accogliendo, anno dopo anno, nuovi paesi produttori e paesi ospiti stranieri come il Friuli, Rueda e quest’anno Graz.

Tutta la parte tecnica del concorso è assicurata dagli organizzatori del Concours Mondial de Bruxelles che vantano oltre 20 anni di esperienza nell’organizzazione di grandi competizioni enologiche.

Oltre alle medaglie Gran Oro, Oro e Argento, il concorso attribuisce dei Trofei speciali a quei vini che hanno ottenuto il più alto punteggio, distinguendosi per l’eccellenza dei sauvignon bianchi nelle diverse categorie.

Per maggiori informazioni sul CMS: www.cmsauvignon.com